IL CBD SI PRESENTA IN UN TEST DROGA?

IL CBD SI PRESENTA IN UN TEST DROGA?

I test antidroga hanno lo scopo di verificare se la persona fa uso di sostanze. Leggi questo articolo per saperne di più su un test antidroga e perché il CBD può comparire in un test antidroga.

Il CBD sta gradualmente conquistando il mercato della cannabis come l'elemento di cannabis più popolare. Ora è disponibile online e nei negozi fisici. Il CBD può essere acquistato direttamente come prodotto infuso in caramelle gommose, prodotti per la cura della pelle e vaporizzatori, e i non fumatori non devono più evitarlo. Nel 2018, il governo degli Stati Uniti ha dichiarato che la canapa, estratta dal CBD, non sarebbe più stata una sostanza illegale o controllata. L'implicazione della legge statunitense sulla canapa è che la canapa può essere venduta, utilizzata e coltivata negli Stati Uniti. Poiché la canapa potrebbe essere illegale in alcuni stati, potresti essere curioso. Potresti chiederti se è rintracciato nei test antidroga. Continua a leggere per scoprire se il CBD può comparire nei test antidroga.

CHE COS'È IL CBD?

Il CBD è una sostanza chimica derivata dalla canapa o dalla marijuana. La canapa e la marijuana sono confuse come lo stesso prodotto ma sono diverse, sebbene appartengano entrambe alla famiglia della cannabis. La differenza tra canapa e marijuana si basa sulla presenza di THC, che determina anche se la cannabis sarà illegale o legale. Nelle giurisdizioni in cui la cannabis è legale, la quantità di THC generalmente consentita è pari o inferiore allo 0.3%. La marijuana è illegale nella maggior parte delle nazioni perché contiene elevate quantità di THC, fino al 90%.

CHE COS'È UN TEST DROGA?

Viene eseguito un test antidroga sui fluidi corporei o sui follicoli piliferi per determinare se l'utente ha consumato una sostanza illecita. Può essere vietato in base alle norme e ai regolamenti di una professione o istituzione.

MOTIVI PER CUI IL CBD PUÒ PRESENTARSI IN UN TEST DROGA

I test antidroga confermano che la persona non è intossicata secondo le leggi nazionali o le norme e i regolamenti professionali: i seguenti motivi per cui il CBD può essere rintracciato in un test antidroga.

MODALITÀ D'USO DEL CBD

Il metodo di utilizzo del CBD determinerà se il CBD verrà visualizzato. I metodi di utilizzo del CBD non sono gli stessi in quanto alcuni sono più efficaci di altri, mentre alcuni raggiungono il sangue e altri no.

LEGALITÀ DEL CBD

La maggior parte dei test antidroga non cerca i paesi CBD in cui l'uso di CBD è legale. Tuttavia, il CBD farà parte di un test antidroga negli stati in cui il CBD è vietato. Le persone possono ancora accedere al CBD in luoghi o professioni in cui è criminalizzato e la loro preoccupazione principale sarà se il CBD può essere rintracciato nel sistema. Nelle aree in cui l'uso di CBD è illegale, puoi affrontare una pena detentiva e una multa se il CBD viene delineato. Il CBD è ancora considerato una droga dannosa in alcune nazioni, quindi prima di recarti in un nuovo posto con il tuo CBD, devi informarti sulle leggi e i regolamenti sul CBD in quella zona e assicurarti di scoprire anche la quantità consentita.

LA PRESENZA DEL THC

Mentre il CBD è legale, le autorità di solito controllano il THC. Potrebbero eventualmente controllare il livello di CBD se vogliono capire la presenza di THC nel sistema della persona. I seguenti fattori causeranno la tracciabilità del THC nel CBD. I seguenti sono i motivi per cui il THC può essere presente nel CBD;

TIPO DI CBD

Il tipo di CBD che usi può determinare se il THC verrà individuato. Esistono tre tipi principali di CBD: spettro completo, spettro ad ampio raggio e isolato a spettro completo. Dei tre, solo il CBD a spettro completo contiene THC, anche se in quantità trascurabile, allo 0.3%. Stojkovski & K. (2022) avvisato che se stai per sottoporti a un test antidroga, è meglio evitare il CBD con il THC.

CBD DI SCARSA QUALITÀ

Il mercato del CBD non è regolamentato e rappresenta quindi una sfida per gli utenti che non sanno cosa cercare quando acquistano CBD. Durante l'acquisto di CBD, l'utente può seguire i seguenti suggerimenti per acquistare il miglior CBD;

COME EVITARE IL CBD DI SCARSA QUALITÀ

Il mercato del CBD non è regolamentato, il che rende difficile per i nuovi utenti acquistare il miglior CBD.

RICERCA

Prima di acquistare il prodotto CBD, dovresti cercare di più sul CBD e, quando desideri acquistare il prodotto, dovresti scoprire quanto segue;

TROVA IL CERTIFICATO DI AGENZIA (COA)

Il certificato di autenticità mostra i dettagli dei contenuti nel CBD ed è solitamente disponibile sul sito Web dell'azienda o può essere consegnato all'utente su richiesta. La disponibilità del certificato di autenticità suggerisce che l'azienda è trasparente, ma se è riluttante ad avvalersi del CBD, sarà meglio evitare il CBD in quanto potrebbe contenere alcuni contenuti che l'azienda non vuole divulgare.

SCOPRI IL TEST DI LABORATORIO DI TERZE PARTI

Il laboratorio di terze parti ha lo scopo di confermare se i contenuti del CBD sono quelli indicati nel certificato di autenticità. Quando un'azienda consente a una terza parte di testare il prodotto, dimostra all'utente che l'azienda è affidabile e credibile.

CHIEDI IL PARERE DEL DOTTORE

Cercare l'opinione di un medico è fondamentale per i seguenti motivi;

  • Il medico può aiutarti a esaminare gli ingredienti e gli additivi del prodotto CBD, inclusa qualsiasi sostanza che possa far sì che il tuo CBD venga mostrato in un test antidroga.
  • Puoi ottenere suggerimenti sui posti migliori per acquistare CBD dal medico.

ETICHETTATURA ERRATA

L'etichettatura errata è un evento raro, ma può succedere. A volte si verifica deliberatamente quando l'azienda è di cattiva reputazione. Quando l'utente intende acquistare CBD che non ha THC ma inconsapevolmente acquista CBD che indica una mancanza di THC, ma ne ha un po' durante il test del THC, il CBD apparirà. Evans (2020) ha affermato che l'etichettatura errata è comune nell'olio di CBD di bassa qualità.

CONTAMINAZIONE

Il CBD coesiste con il THC e può essere contaminato durante la lavorazione. L'azienda può evitare di vendere CBD contaminato consegnando i prodotti a un laboratorio di terze parti per i test. Kruse et al. (2020) ha evidenziato la possibilità che i prodotti CBD siano contaminati dal THC.

CBD DERIVATO DALLA MARIJUANA

Il CBD derivato dalla marijuana ha alti livelli di THC e quindi mostrerà la presenza di THC durante un test antidroga. Nei paesi in cui è consentita la marijuana, i test antidroga non verificheranno né CBD né THC. Anile et al. (2021) ha affermato che il CBD derivato dalla marijuana ha un alto contenuto di THC.

CONCLUSIONE

Un test antidroga viene eseguito quando le autorità vogliono sapere se sei una sostanza controllata. Il CBD può apparire in un esame del sangue, ma durante un esame del sangue, la droga ricercata potrebbe essere THC ma non CBD, specialmente in un luogo in cui il CBD è legale. Tuttavia, se il CBD è illegale, verrai perseguito, multato e persino incarcerato se trovato nel tuo sistema. I motivi per cui il CBD può apparire nel test antidroga includono il metodo di utilizzo del CBD, la legalità del CBD, la presenza di THC e il CBD di scarsa qualità. Prima di utilizzare il CBD, gli utenti devono familiarizzare con le norme, le leggi e i regolamenti locali.

RIFERIMENTI

Anil, SM, Shalev, N., Vinayaka, AC, Nadarajan, S., Namdar, D., Belausov, E., … & Koltai, H. (2021). I composti della cannabis mostrano attività antinfiammatoria in vitro nell'infiammazione correlata a COVID-19 nelle cellule epiteliali polmonari e attività pro-infiammatoria nei macrofagi. Rapporti scientifici, 11(1), 1-14.

Evans, DG (2020). Frode medica, etichettatura errata, contaminazione: tutti comuni nei prodotti CBD. Medicina del Missouri, 117(5), 394.

Kruse, D. e Beitzke, B. (2020). Commento su Lachenmeier et Al (2020) "Gli effetti collaterali dei prodotti a base di cannabidiolo (CBD) sono causati dalla contaminazione da tetraidrocannabinolo (THC)?": Disputa su vari punti della pubblicazione. F1000Ricerca, 9.

Stojkovski, K. (2022). Il miglior CBD per l'artrite 2022: 7 oli e prodotti topici al CBD per dolori articolari. ORDINE, 7, 00.

Nutrizionista, Cornell University, MS

Credo che la scienza della nutrizione sia un valido aiuto sia per il miglioramento preventivo della salute che per la terapia aggiuntiva nel trattamento. Il mio obiettivo è aiutare le persone a migliorare la propria salute e il proprio benessere senza torturarsi con inutili restrizioni dietetiche. Sono un sostenitore di uno stile di vita sano: pratico sport, vado in bicicletta e nuoto nel lago tutto l'anno. Con il mio lavoro, sono apparso su Vice, Country Living, rivista Harrods, Daily Telegraph, Grazia, Women's Health e altri media.

Ultime da CBD