L'OLIO DI CBD AIUTA CON LA GESTIONE DELLA RABBIA?

L'OLIO DI CBD AIUTA CON LA GESTIONE DELLA RABBIA?

La rabbia ha effetti positivi e negativi. Mentre molte persone la vedono come un'emozione negativa perché può causare un'intera valanga di molti problemi, può preparare il corpo al volo e alla lotta, rendendolo un meccanismo vitale di sopravvivenza. Quando la rabbia è incontrollata, può indurre ad agire senza pensare, causando rimpianti futuri. Dal momento che la rabbia danneggia anche il giudizio, c'è ogni bisogno di controllarla. Anche con le terapie e i farmaci convenzionali, alcune persone non riescono a controllare la rabbia o a gestirla quando si manifesta. In quanto tale, potresti essere come molti altri che si chiedono se Olio al CBD può aiutare con la rabbia. Alcuni studi suggeriscono che l'assunzione di olio di CBD può aiutare a gestire il dolore, l'ansia, lo stress, l'infiammazione e molte altre cose che danno origine alla rabbia, ma gli studi scientifici non supportano l'uso dell'olio di CBD per la gestione della rabbia.

Cos'è l'olio di CBD?

L'olio di CBD è uno delle centinaia di composti attivi chiamati cannabinoidi che si trovano nella pianta di canapa. Come il THC, l'olio di CBD è stato studiato, ma c'è molto da sapere su di esso poiché ciò che sappiamo al riguardo è molto inferiore a ciò che non sappiamo. Tuttavia, gli studi hanno completamente stabilito che, a differenza del THC, l'olio di CBD non è psicoattivo e non ha l'effetto "alto" legato al THC, motivo per cui l'olio di CBD è commercializzato per aiutare con qualsiasi cosa.

Quali sono le cause della rabbia?

Invece di percepire la rabbia come una brutta emozione, aiuta a sapere che non viene dal nulla e, spesso, è un'indicazione di una condizione sottostante. Stress, depressione, ansia, fastidio, dolore, frustrazione e irritazione sono tra le tante cose che causano ed esacerbano la rabbia. Tuttavia, le situazioni economiche si aggravano a giorni alterni e i fattori di stress aumentano, sottoponendo sempre più persone a crescenti esplosioni di rabbia. Esistono molti tipi di rabbia, inclusa la rabbia sopraffatta, volatile, giudicante, autoinflitta, cronica e passiva. Una delle condizioni menzionate interferisce con le catecolamine (CA), composti chimici che controllano gli stati d'animo e le emozioni.

Quali CA ci sono e come influiscono sulle esplosioni di rabbia?

Generalmente, il corpo ha tre catecolamine o neurotrasmettitori che influenzano la rabbia: dopamina, epinefrina e norepinefrina. Gli stessi CA non hanno nulla a che fare con la rabbia, ma avere troppo o troppo poco di questi neurotrasmettitori influisce sulla gestione della rabbia in un modo o nell'altro. Ad esempio, la dopamina aiuta con le funzioni cognitive e le sue giuste quantità portano compassione e risoluzione dei problemi. Tuttavia, troppo poco o troppo provoca problemi di concentrazione e difficoltà a concentrarsi. L'adrenalina aiuta con le emozioni, ma troppo poco o troppo provoca iperattività e affaticamento o bassi tassi di recupero.

L'olio di CBD può aiutare con la gestione della rabbia?

Nessuno studio scientifico può affermare che l'assunzione di olio di CBD aiuterà una persona a gestire meglio i suoi attacchi di rabbia. Ciò deriva in parte dal divario di conoscenza di uno studio di Steinberg, et al., (2002), ma molto deve ancora essere svelato su questo cannabinoide. Inoltre, l'olio di CBD e la canapa sono stati illegali per molto tempo e le questioni legali risultavano da molte restrizioni sugli studi vietati ai cannabinoidi. L'olio di CBD non è consigliato per gestire la rabbia. Tuttavia, gli studi suggeriscono che il corpo umano ha una rete di recettori, cannabinoidi ed enzimi che formano il sistema endocannabinoide, che si dice interagisca con il CBD per aiutano a gestire le neurosfide, inclusa la rabbia impulsiva. In effetti, l'ECS sembra interagire con le CA discusse sopra per evitare che le loro quantità eccessive o basse si traducano in rabbia. Ciononostante, sono necessari ulteriori studi scientifici per confermare l'esistenza di un sistema endocannabinoide nel sistema umano e che ha un impatto sulla rabbia.

Altri motivi per cui l'olio di CBD può aiutare con la gestione della rabbia

A causa della presunta esistenza del sistema endocannabinoide e della sua interazione con i cannabinoidi delle piante, incluso l'olio di CBD, l'olio di CBD può avere diversi meccanismi che aiutano nella gestione della rabbia. Per esempio;

L'olio di CBD può aiutare con il dolore

Questa affermazione è vera sulla base di un'affermazione di Piermarini & Viswanath, (2019). Una delle principali cause di rabbia è il dolore. Quando si è affetti dal dolore, i sentimenti di frustrazione possono causare rabbia. Uno studio i ratti coinvolti hanno notato che l'uso di gel di olio di CBD su ratti maschi con osteoartrite ha portato a una riduzione dei marcatori del dolore. In quanto tale, sembra che l'olio di CBD possa aiutare ad alleviare il dolore e prevenire la rabbia che ne deriverebbe. Anche così, la FDA non ha approvato l'olio di CBD per nessuna forma di dolore, né studi scientifici hanno confermato che i prodotti a base di olio di CBD possono portare alla gestione del dolore. Questo studio si è concentrato sugli animali e non possiamo essere certi al 100% che gli stessi risultati ottenuti nei ratti sarebbero stati tradotti negli esseri umani.

L'olio di CBD può avere alcuni effetti antinfiammatori

Le altre cause della rabbia sono lo stress, l'ansia e la depressione, che portano anche uno in uno stato mentale frustrato, che può sfociare in rabbia. Sebbene diversi fattori possano causare stress, depressione e ansia, possono avere qualcosa a che fare con l'infiammazione. Eppure, uno studio il coinvolgimento di ratti indica che l'olio di CBD può aiutare a combattere l'infiammazione. Con un migliore controllo dell'infiammazione, l'olio di CBD potrebbe aiutare a controllare la rabbia. Tuttavia, uno studio scientifico di Gallily, et al., (2018) mostra che il CBD può aiutare con effetti antinfiammatori. 

L'olio di CBD può aiutare con il sonno

La mancanza di sonno per molto tempo può lasciare una persona stanca e facilmente irritabile. Tuttavia, le persone prendono l'olio di CBD per dormire meglio. Tutto si riduce all'interazione CBD-corpo. Uno studio scientifico di Kuhathasan, et al., (2019). esegue il backup dell'olio di CBD per dormire meglio. Tuttavia, se l'olio di CBD aiuta davvero con il sonno, potrebbe aiutare a gestire la rabbia legata al sonno.

L'olio di CBD può alleviare il corpo dagli ormoni della pressione

L'altra causa comune di rabbia è la quantità eccessiva di ormoni della pressione. Questi possono rendere il corpo e il cervello iperattivi, provocando facilmente rabbia. Tuttavia, si dice che l'olio di CBD aiuti ad alleviare il corpo degli ormoni della pressione, sebbene nessuno studio scientifico possa attestarlo.

Conclusione

La rabbia può sembrare una brutta emozione, ma può servire come meccanismo di sopravvivenza quando aiuta a mandare il corpo in una modalità di fuga o combattimento. L'olio di CBD è commercializzato per aiutare con qualsiasi cosa, inclusa la gestione della rabbia. Tuttavia, questo blog mostra che nessuno studio scientifico fornisce prove sufficienti per dimostrare che l'olio di CBD è efficace per la gestione della rabbia. Sebbene il cannabinoide possa aiutare a ridurre il dolore, lo stress e l'infiammazione che scatenano la rabbia, non ci sono prove scientifiche sufficienti a sostegno di queste affermazioni.

Referenze

Gallily, R., Yekhtin, Z. e Hanuš, LO (2018). Le proprietà antinfiammatorie dei terpenoidi della cannabis. Cannabis e ricerca sui cannabinoidi, 3(1), 282-290.

Kuhathasan, N., Dufort, A., Mackillop, J., Gottschalk,

R., Minuzzi, L. e Frey, BN (2019). L'uso dei cannabinoidi per dormire: A

Revisione critica sugli studi clinici. Sperimentale e clinico

Psicofarmacologia, 27(4), 383.

Piermarini, C., & Viswanath, O. (2019). CBD

Come la nuova medicina nell'armamentario di The Pain Provider. Dolore e terapia, 8(1), 157-158.

Steinberg, KL, Roffman, RA, Carroll, KM,

Kabela, E., Kadden, R., Miller, M., … & Progetto di trattamento della marijuana

Gruppo di ricerca. (2002). Personalizzare il trattamento della dipendenza dalla cannabis per una popolazione diversificata. Dipendenza, 97, 135-142.

Esperto di salute mentale
MS, Università della Lettonia

Sono profondamente convinto che ogni paziente abbia bisogno di un approccio unico e individuale. Pertanto, utilizzo diversi metodi di psicoterapia nel mio lavoro. Durante i miei studi ho scoperto un profondo interesse per le persone nel loro insieme e la convinzione nell'inseparabilità di mente e corpo e l'importanza della salute emotiva nella salute fisica. Nel tempo libero mi piace leggere (un grande fan dei thriller) e fare escursioni.

Ultime da CBD